L'Università di Roma "La Sapienza" e le Università italiane by Maria Giuffré,Renato Guarini,Ewa Karwacka,Santino PDF

By Maria Giuffré,Renato Guarini,Ewa Karwacka,Santino Langè,Deanna Lenzi,Natalina Mannino,Cristiano Marchegiani,Massimiliano Nico,Elisabetta Pagelllo,Maria Camilla Pagnini,Stefano Piazza,Francesco Repishiti,Felicia Rotundo,Vittorio Franchetti Pardo,Vincenzo F

Questo libro tratta della storia delle sedi delle università italiane, fabbriche pensate come cenacolo culturale e strumento della comunicazione della conoscenza, che trova le sue radici prevalentemente nella cultura europea medievale di matrice cristiana. Il tema è stato quindi pensato come apertura verso l'intera realtà universitaria italiana, indagata entro un quadro temporale che va dal Medioevo fino al XVIII secolo. I contributi degli studiosi di Torino, Milano, Pavia, Padova, Genova, Bologna, Pistoia, Pisa, Siena, Perugia, Fermo, Roma, Palermo e Catania, offrono un contributo al rinnovato interesse degli storici consistent with l'edilizia universitaria, che più in generale forse potrà essere colto come rinnovata apertura alle antiche ragioni della ricerca del vero e del bene come matrici della conoscenza e dell'insegnamento. L'opportunità di un confronto tra l. a. storia e le caratteristiche delle fabbriche delle maggiori sedi universitarie italiane, nasce come necessità di verifica dell'esistenza di un denominatore comune, di un filo rosso tra le assorted esperienze tipologiche e costruttive nei diversi ambiti geografici, del plurale modo di costituirsi e svilupparsi della cultura italiana in quella forma urbis dei maggiori centri urbani, definita come tessuto di plurali poli di interesse.

Show description

Download e-book for iPad: La cimice - The bedbug: illustrazioni di Franco Staino by Vladimir Majakovskij

By Vladimir Majakovskij

Sceneggiatura dell’opera teatrale sovietica scritta da Majakovskij nel 1928 e che venne definita “un evento emblematico della drammaturgia sovietica, dal punto di vista ideologico cosi come da quello artistico”. L’opera rimane nel repertorio russo in keeping with vari decenni e venne messa in scena a brand new York e Parigi.

Bisogna strappare los angeles gioia ai giorni che verranno. In questa vita morire non è arduo. Vivere è assai più complicato.

One needs to take hold of gladness from the times which are. during this lifestyles it is not tough to die. To make lifestyles is more challenging through far.

Show description

Download e-book for kindle: Cinema e storia: Percorsi e immagini Prefazione di Mino by Iaccio Pasquale

By Iaccio Pasquale

Il rapporto tra il cinema e l. a. storia, molto più complesso e conflittuale di quanto non si pensi, viene ripercorso e analizzato partendo dalle origini. Il pianeta-cinema, di finzione o documentario, è una miniera in keeping with l. a. ricerca e los angeles divulgazione della storia: fonte dalle grandi potenzialità, ma anche autorappresentazione di una società, fabbrica di miti, suscitatore di passioni, strumento di propaganda, veicolo di ideologie, riflesso della propria epoca.

Show description

Download PDF by Adriano Favole: Oceania: Isole di creatività culturale (Percorsi Laterza)

By Adriano Favole

«L'Oceania non è né a occidente né a oriente: è a occidoriente. Partendo dall'Europa, si può volare o navigare verso l'Oceania andando verso est o verso ovest. L'Oceania è occidoriente non solo in un senso geografico o cartografico, ma anche perché è spesso rappresentata attraverso due potenti e contrapposti stereotipi. Da un lato, l'immagine 'orientalizzante' ed esotica di un luogo primitivo, abitato dagli aborigeni australiani con i loro miti millenari, dai papua della Nuova Guinea dediti al cannibalismo, dalle avvenenti donne polinesiane; dall'altro lato, l'immagine opposta di un mondo ritenuto ormai completamente occidentalizzato: un vasto insieme di isole che avrebbero irrimediabilmente smarrito l. a. ricchezza culturale e ambientale originaria».

Non è così in step with Adriano Favole che, nei lunghi periodi di ricerca in Oceania, ha frequentato le società local e ne testimonia il fervore culturale e artistico, legato non solo alle tradizioni ma soprattutto a un continuo confronto con gli 'altri'. in keeping with questo, nel guidare il lettore alla loro conoscenza, si sofferma sull'aspetto della 'creatività culturale', un ambito del fare umano che ha in comune con l'Oceania il fatto di essere spesso considerato marginale.

«Esplorare e a ways convergere i due 'continenti invisibili', l'Oceania da un lato e los angeles creatività delle tradition umane dall'altro, è l'obiettivo di questo saggio che si muove tra etnografia ed epistemologia».

Show description

Davide Paba,Maddalena Pisano,Nicola Sanna,Mario Scotto,Dario's tipO-Logia di costa: insediamenti e tipologie sostenibili PDF

By Davide Paba,Maddalena Pisano,Nicola Sanna,Mario Scotto,Dario Solinas,Mauro Solinas,Luca Tuveri,Chiara Vacca,Giorgia Nappi,Olindo Merone,Irene Asara,Sara Conte,Laura Ferrari,Alessandro Marini,Yari Marongiu,Francesca Masia,Matteo Mereu,Giuseppe Zicca

Collana PAESAGGI IN TRASFORMAZIONE diretta da Enrico Alfonso Corti
Le pagine che seguono raccolgono il lavoro e le riflessioni prodotte all'interno del laboratorio di tesi di laurea e di quello di progettazione del IV anno, entrambi coordinati dal prof. E. Corti, a partire dal 2006. Queste rappresentano l'esito di un programma di ricerca (applicata) inizialmente stimolato dal dibattito, politico prima che disciplinare, sollevato dal delicato rapporto tra sviluppo dell'economia turistica e salvaguardia del paesaggio costiero. l. a. raccolta delle esplorazioni progettuali stabilisce due linee di ricerca complementari rispetto al fenomeno turistico: da un lato il tentativo di elaborare nuove strategie insediative e modelli di sviluppo qualitativo dello spazio costiero, adeguati alla dimensione contemporanea del fenomeno turistico e di costituire un'alternativa sostenibile alla disastrosa produzione di luoghi artificiali; dall'altro si indica una metodologia che consente il controllo delle possibili variazioni planimetriche-spaziali ed espressive delle unità tipologiche prefabbricate e verifica le attitudini di quest'ultime advert adattarsi sia alle singolarità dei territori turistici che advert un mercato immobiliare in evoluzione. Il proposito è quello di dimostrare che esiste un percorso progettuale alternativo, tra sviluppo turistico e salvaguardia dell'ambiente, in grado di ridurre il consumo di suolo, di energia e di materie major utilizzate nel processo che va dall'insediamento turistico alla formazione dell'organismo tipologico. In tal senso le esperienze del laboratorio SPORE a.a. 2006-07 e del successivo concorso di idee COSTERAS vogliono dimostrare l. a. possibilità di co-esistenza di questi due approcci, l. a. capacità di integrarsi in una strategia di sviluppo sostenibile del territorio costiero.

Olindo Merone (Nola, 1968)
Architetto, dottore di ricerca in Ingegneria Edile all'Università di Cagliari (direttore di tesi prof. Enrico A. Corti), assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Architettura dell'Università di Cagliari. Sviluppa los angeles propria attività di ricerca sul rapporto tra tipologia e costruzione prefabbricata attraverso l'uso delle nuove tecnologie che consentono il controllo di forme complesse ed il passaggio diretto, attraverso le macchine a controllo numerico, dall'elaborazione progettuale allo oggetto fisico. Alla ricerca universitaria e all'impegno didattico, associa il lavoro professionale nel progetto urbano e architettonico.

Luca Tuveri (Cagliari, 1972)
Ingegnere, dottore di ricerca in Ingegneria Edile all'Università di Cagliari (direttore di tesi prof. Enrico A. Corti). Negli anni ha approfondito, attraverso l'attività professionale e di ricerca, temi legati alla scala urbana e al paesaggio: prima studiando strategie in line with l. a. riqualificazione nei territori della diffusione urbana (nella tesi di dottorato e nel concorso Europan eight, premiato), poi esplorando nuove possibilità insediative legate allo sviluppo del turismo sostenibile in Sardegna. Alla ricerca universitaria e all'impegno didattico, associa il lavoro professionale nel progetto urbano e architettonico.

Show description

Dario Argento,M. Peano's Paura (Supercoralli) (Italian Edition) PDF

By Dario Argento,M. Peano

Nato in una famiglia in cui il cinema «si respirava», divoratore onnivoro già nell'infanzia di libri e movie, annoiato dalla scuola tanto da fuggire a Parigi, il giovane Dario Argento scopre di sentirsi a proprio agio solo nel buio di una sala cinematografica - dove il carattere solitario e l'immaginazione debordante trovano terreno fertile. Ma è l'esperienza come giornalista a «Paese Sera» a rivelarsi una palestra fondamentale, e a favorire l'incontro che gli cambia l. a. vita: quello con Sergio Leone, consistent with il quale insieme a Bernardo Bertolucci scrive il soggetto di C'era una volta il West.
Intanto nella testa del futuro regista prende a maturare un desiderio tanto ambizioso quanto magnifico: scrivere una sceneggiatura diversa da tutte le altre. Mescolando le emozioni provate guardando i movie di Hitchcock, Lang e Antonioni, s'innesca un cortocircuito destinato a cambiare los angeles storia del cinema di genere. Quando nel 1970 esce il suo primo movie - L'uccello dalle piume di cristallo, che incasserà un miliardo e quattrocento milioni di lire - in pochissimo pace il nome di Dario Argento fa il giro del pianeta. È cosí che vedono los angeles luce Profondo rosso e Suspiria.
consistent with los angeles prima volta Dario Argento racconta se stesso in un libro: le sue passioni, i suoi amori, le sue paure. Un'«autobiografia horror», dove a fianco della figura del grande regista s'intravedono le inquietudini di un uomo schivo, innamorato del cinema e della vita. Un artista irregolare,che imprigionando i suoi personali demoni nella macchina da presa è riuscito a raccontare gli incubi di tutti noi.

«Non avevo paura del buio, come tutti i bambini, io avevo paura del corridoio di casa. period una forma perfetta di terrore: puro, senza condizionamenti».

Show description

New PDF release: Paolo Portoghesi. The Architecture of Listening (Italian

By Petra Bernitsa

Argan wrote: “Portoghesi's old process doesn't consist within the really effortless activity of getting to know Palladio in Aalto, or Borromini in Wright, yet within the inverse and more challenging operation of studying Aalto in Palladio and Wright in Borromini, in demonstrating that, given Palladio and Borromini, there can't now not be Aalto and Wright and what comes thereafter is as much as the ethical, own dedication of the historian. One therefore enters an order of necessity, an analogous wherein the historian can't steer clear of being a politician…poetics isn't the premise, however the moral necessity for dedication at the operational point of Art”. confronted with the unravelling of this old viewpoint of continuity/circularity, Portoghesi assumes a serious stance in the direction of the dramatic scenario of structure, suspended among individualistic exasperation and fake cognizance; in its place he seeks it past the current, backwards in the direction of the previous and ahead in the direction of the longer term. Portoghesi strives for an structure of listening which rejects liquid modernity that exalts the arbitrary and self-referential nature of structure, and the place violent imagery turns out the one technique of expression. Portoghesi's works stands proud as a phenomenon of smooth growth/resistance opposed to voluntary and obstinate amnesia not able to appreciate the key forces of the earth. eventually, Portoghesi strives to accomplish a Geoarchitecture encouraged through a distinct mentality, one that narrates adjustments to one's Being on the earth, the place residing and development are indissolubly associated with Being. He follows on from Heidegger, Hölderlin and, even earlier than them, Goethe and Palladio. Listening and ecology meet via moral discourse at the residence and light up the hidden face of structure that lives within the minds and hearts of all people, revealing one of many oldest and so much common different types of faith: collective reminiscence. greater than 100 equipped works and designs in Italy, Germany, France, Palestine, Nigeria and China narrate the variations in Paolo Portoghesi's artistic designs. The ebook makes use of how to severely research those works: historical past and listening. In 2005, reacting polemically to the irrational tendencies of the flip of the century, Portoghesi proposed the necessity for a Geoarchitecture in keeping with geophilosophy, an structure that also does not exist. An structure of accountability that inverts the course taken via present advancements, commits itself to giving human settlements again their choral nature, and builds a brand new Alliance among mankind and the environment.

Show description

New PDF release: La percezione degli spazi urbani aperti. Analisi e proposte:

By AA. VV.,Achille Maria Ippolito

Il quantity, partendo dal fattore percettivo, soprattutto in riferimento al benessere, intende contribuire a fare del progetto di paesaggio urbano il nodo di un confronto interdisciplinare nel quale convergono diversi aspetti finalizzati alla qualità.
NOTA DELL'EDITORE: los angeles versione PDF di questo e-book è visualizzabile su notebook, Mac e capsule; tutte le altre versioni sono ottimizzate in step with l. a. lettura su tablet.

Show description

Download e-book for iPad: Il mestiere di Architetto: Stare nella complessità by Aa.Vv.,Attilio Nesi

By Aa.Vv.,Attilio Nesi

Il quantity ha il effective strategico di contribuire a rilanciare, attualizzandola, l. a. cultura del progetto di architettura e il suo ruolo nei processi di avanzamento sociale. Nella prima parte del testo, si restituisce un confronto tra quanti agiscono all'interno o attorno al DASTEC (Dipartimento di Arte, Scienza e Tecnica del Costruire), con riflessioni sul “mestiere dell'architetto”, tenendo conto delle nuove complessità interne ed esterne alla sfera del progetto, offrendo los angeles propria interpretazione delle declaratorie scientifiche più recenti, delle sfide tematiche più attuali e significative, delle nuove tendenze e delle opportunità deducibili dalla recente legislazione universitaria in materia di formazione, oltre che di ricerca di base e di servizio in line with il territorio. l. a. seconda parte del testo raccoglie, invece, gli eventi culturali promossi dal DASTEC dal 2005 al 2011, con un obiettivo in parte filologico, volendo ribadire, attraverso l. a. testimonianza di esperienze concrete e realizzate con ampia partecipazione interna ed esterna, i due principi generali che in questi anni hanno orientato il cammino del Dipartimento: pensare al progetto come luogo centrale dell'architettura, esercitarlo, nella pratica e nella formazione, con approcci e metodi scientifici.

Show description